L’idratazione

Perché è importante idratarsi bene

L’organismo dipende dall’acqua per sopravvivere. Ogni cellula, tessuto e organo ha bisogno dell’acqua per funzionare correttamente, ad esempio, il corpo usa l’acqua per mantenere la sua temperatura, rimuovere i rifiuti e lubrificare le articolazioni. L’acqua è necessaria per una buona salute generale.

Perché l’acqua fa bene?

L’acqua è la componente principale del corpo umano, infatti, l’organismo è composto dal 55 al 78% di acqua, a seconda delle dimensioni del corpo. Un’idratazione adeguata e regolare ha molti benefici per la salute:

Riduce la fatica: Se ci sente spesso stanchi, c’è una grande probabilità che potrebbe essere dovuto all’insufficiente consumo di acqua che rende il corpo meno efficiente. Infatti, la fatica è uno dei primi sintomi della disidratazione. Quando c’è meno acqua nel corpo, la pressione sanguigna scende. Quindi, bere un’adeguata quantità di acqua  può aiutare il corpo a funzionare meglio e ridurre l’affaticamento.

Migliora l’umore: La ricerca indica che una lieve disidratazione (anche un livello di idratazione inferiore al 2% rispetto a quella ottimale) può influire negativamente sull’umore e sulla capacità di pensare. Un piccolo studio condotto su 25 donne e pubblicato nel Journal of Nutrition ha evidenziato che la disidratazione può influire persino sulle funzioni cognitive.

Aiuta la digestione: L’acqua migliora anche il funzionamento del tratto gastrointestinale, infatti una buona idratazione aiuta a  prevenire la stitichezza. Un apporto di acqua inadeguato nel corpo spesso provoca costipazione, poiché il colon tende ad assorbire l’acqua dalle feci per mantenere l’idratazione sistemica, rendendo così difficile il transito intestinale. 

Aiuta la perdita di peso: Quando bevi acqua, riempi lo stomaco e riduci la tendenza a mangiare troppo. Inoltre, l’acqua aiuta ad aumentare la velocità con cui il corpo brucia ed elimina i grassi.

Aiuta ad eliminare le tossine: L’acqua ha un potente effetto detossificante in quanto aiuta ad eliminare le tossine, principalmente attraverso il sudore e l’urina. Inoltre promuove la funzione renale e riduce il rischio di calcolosi diluendo i sali nelle urine. 

Quanta acqua bisognerebbe bere?

Ogni giorno si perde acqua attraverso il respiro, il sudore, l’urina e movimenti intestinali. Affinché il corpo funzioni correttamente, è necessario ripristinare i liquidi del corpo consumando bevande e alimenti che contengono acqua.

È consigliabile bere almeno otto bicchieri d’acqua al giorno che corrispondono più o meno a 2 litri.

Il colore delle urine è un buon indicatore del livello di idratazione, più è chiaro il colore e migliore sarà il livello di idratazione.

Fattori che influenzano la quantità di acqua da assumere

Il fabbisogno di liquidi può variare in base a diversi fattori:

Esercizio: Se si esegue attività fisica, bisogna bere più acqua rispetto al normale per coprire le perdite idriche. È importante bere acqua prima, durante e dopo un allenamento. Se l’esercizio è intenso e dura più di un’ora, una bevanda salina può aiutare a ripristinare i sali persi.

Ambiente: Le alte temperature inducono un aumento della sudorazione e perciò una maggiore richiesta di liquidi. 

Salute generale: Il corpo perde liquidi quando si ha febbre, vomito o diarrea. In questi casi è bene bere più acqua o seguire i consigli del medico per  ripristinare l’equilibrio idro-elettrolitico. Altre condizioni che potrebbero richiedere un’assunzione maggiore di liquidi includono le infezioni della vescica e la calcolosi renale.

Gravidanza o allattamento: Le donne in gravidanza o in allattamento hanno bisogno di una maggiore quantità di acqua per rimanere idratate. Si raccomanda in gravidanza di bere circa 10 bicchieri (2,4 litri) di acqua al giorno e in allattamento circa 13 bicchieri (3,1 litri) al giorno.

Cosa si intende per ritenzione idrica?

Con il termine  ritenzione idrica si indica la tendenza a trattenere nell’organismo liquidi, che vanno poi ad accumularsi negli spazi interstiziali, ovvero quelli tra cellula e cellula. Tale accumulo causa edema, un gonfiore anomalo che interessa le zone del corpo maggiormente predisposte anche alla deposizione di tessuto adiposo, quali per esempio l’addome (la cosiddetta “pancia”) e gli arti inferiori, in particolare cosce, glutei e caviglie.

Le cause della ritenzione idrica

Da cosa è causata la ritenzione idrica? Fra le cause più comuni ci sono:

  • gli squilibri ormonali 
  • la stipsi;
  • il fumo e gli alcolici;
  • la vita sedentaria;
  • le malattie cardiache o renali;
  • il sovrappeso;
  • stare troppo in piedi indossando tacchi alti;
  • la cattiva circolazione sanguigna che a sua volta coinvolge anche il sistema linfatico;
  • l’alimentazione squilibrata, troppo ricca di sale, cibi salati e grassi.

Come contrastare la ritenzione idrica?

È possibile contrastare la ritenzione idrica, seguendo delle semplici regole:

  • Attività fisica
    Una buona regola per combattere la ritenzione idrica è muoversi. Il movimento infatti aiuta la circolazione anche a livello linfatico e questo si manifesta in tutti i distretti corporei, in modo particolare negli arti inferiori.
  • Riduci il sale
    Un’altra buona regola per combattere la ritenzione idrica e ridurre l’apporto di sodio con la dieta, perciò si devono evitare cibi in scatola, conservati, salumi, preferendo cibi freschi e in particolare verdura e frutta. La frutta inoltre è un’ottima fonte di potassio che invece è un prezioso alleato.
  • Aumenta l’idratazione
    Bere molto nell’arco della giornata aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso favorendo la diuresi, ma per rendere migliore questo effetto è necessario seguire una dieta iposodica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...