Il linguaggio non verbale

Posted by

Il momento di gioco, soprattutto quando i bambini sono ancora molto piccoli, non solo è un valido passatempo ma è anche un momento di apprendimento.

Ad esempio, nel gioco di stelline e risoni oltre alla pastina forniamo al bambino diversi oggetti di uso comune. Ci possono sembrare dei semplici mezzi di gioco ma in realtà la sperimentazione di questi oggetti consente al bambino di conoscere le forme e le dimensioni. Il tappo di un vasetto di crema messo a confronto con un vasetto di yogurt risulta, seppur della stessa forma, più basso oppure se forniamo un recipiente per lasagne ed uno per la ricotta sono uno rettangolare e l’altro tondo. E così via, più oggetti diversi per forma, dimensione e consistenza forniamo al bambino maggiori saranno le sue possibilità di apprendimento.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...