Respirare con il Diaframma

Vorrei iniziare questo nuovo anno con uno dei più importanti (se non IL più importante) aspetti dello yoga: il respiro.

Respirare meglio ci aiuta ad una vita più serena & felice con meno stress e meno ansia.

Quando il nostro respiro è calmo, la nostra mente è calma, possiamo allora avere il controllo sui nostri pensieri e di conseguenza le nostre azioni hanno un effetto migliore (positivo) su noi stessi e su chi ci sta intorno.

Se al contrario il respiro è agitato o squilibrato, la mente non può essere calma, pensieri negativi nascono facilmente, di conseguenza si possono creare dei problemi di relazione, un sonno meno sereno o problemi nel prendere sonno. Stress, stanchezza, disperazione, depressione o altri problemi di salute (mentale e poi fisica) potrebbero esserne il risultato.

La calma è un superpotere. Possiamo allenare la mente a calmarsi, concentrarsi e ‘spegnersi’ con la nostra più grande arma: il nostro respiro.

Esercizio da poter fare a casa: La respirazione diaframmatica.

Benefici: calma il respiro e il battito del cuore, calma la mente, fa un massaggio agli organi nella parte basse dell’addome/ la pancia. Allena il diaframma ed aiuta il fegato e la milza a liberarsi dalle tossine. Non male vero? È anche molto semplice da eseguire.

Un’ottima respirazione da fare prima di alzarsi dal letto sdraiati sulla schiena con le ginocchia piegate e le mani sul ombelico, ma anche in qualsiasi momento della giornata, quando ci si sente agitati o stressati, in piedi o seduti.

Come si fa: inspirando lentamente e profondamente solleviamo l’ombelico (se forziamo un po’ non succede niente). Il torace è praticamente fermo. Per questa respirazione usiamo solo la parte bassa dell’addome. Espirando, in modo lento e lungo, tiriamo dentro l’ombelico verso la nostra spina dorsale. Questo è un ciclo. Fatelo lentamente e in maniera profonda, con consapevolezza; l’attenzione è solo sul respiro e il corpo. Anche ripeterlo solo 5 – 10 volte ha già un grandissimo effetto. Lo sentite da soli quando vi sentite più calmi. È anche un attimo di consapevolezza, forse uno delle poche, in una giornata piena di attività.

Possibilità: contare fino a 4 inspirando, trattenere il respiro 5-7 conti, espirare contando fino a 5, trattenere fuori il respiro 4 conti.

La maggior parte delle persone respira 13-20 volte al minuto. Possiamo abbassarlo fino a 8 o meno per essere più rilassati.

Buona pratica e buona energia!

Namastè,

Wendy Hudepol
Studio Yogandy

 

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...